Pubblicato in: istantanee

Che rapporto c’è tra pensiero e mondo?



«Il pensiero è qualcosa prodotto dalla nostra mente che è in relazione con il mondo. L’errore umano è confondere il pensiero con il mondo. L’errore della filosofia occidentale è il tentativo di spiegare il mondo con il pensiero. Il pensiero può spiegare soltanto il pensiero, e la vita è altra cosa.»

[Fonte: http://www.gianfrancobertagni.it/materiali/filosofiacomparata/witt.htm, sulla comparazione tra il pensiero di Wittgenstein e il Buddhismo Zen giapponese]

L’essenza della vita è situata al di là del pensiero cosciente. Governare il pensiero equivale a trattenere il giudizio, a rompere quel circolo “vizioso” che dal pensiero rimanda al mondo, dal mondo al pensiero. Quando ci saremo sufficientemente allenati a riconoscere la vera essenza dei pensieri e il loro legame posticcio e funzionale (o disfunzionale) col mondo interiore/esteriore, nulla più ci farà paura. Perché paura, sgomento, rabbia, disperazione per prendere corpo e installarsi dentro di noi hanno bisogno di essere rappresentate, fissate in pensieri, che, ci si illude, rispecchiano il mondo. Chi domina se stesso non ha bisogno di dominare il mondo: ha un intero universo di pace a sua disposizione.

Respira, sorridi, lascia andare i pensieri. Non c’è bisogno di spiegare nulla. Non c’è nulla da spiegare.

Occorre esser vuoti per accogliere la gioia.

Mettere dimora nella vuotezza. Almeno una volta. Vale una vita intera.

Respira, sorridi, lascia andare i pensieri. Ora.

Annunci

Autore:

Ho studiato filosofia presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e mi sono laureato nell'aprile del 1990, relatore il prof. Gabriele Giannantoni, con una tesi in storia della filosofia antica intitolata "Vivere significa morire: analisi di alcuni frammenti eraclitei". Sono socio della SFI - Società Filosofica Italiana di cui curo il sito web. Da alcuni anni mi interesso di Pratiche Filosofiche e Consulenza Filosofica, collaborando con riviste scientifiche del settore, sulle quali ho all'attivo decine di pubblicazioni. Dal 2004 svolgo la professione di Consulente Filosofico e ho promosso una serie di iniziative filosofiche (Caffè Philo, Dialogo Socratico, Seminari di gruppo) aperte al pubblico. Nel giugno del 2005 ho partecipato come relatore al convegno "Pratiche filosofiche e cura di sé" presso l'Università di Venezia "Cà Foscari". Tra il settembre 2006 e il giugno 2007 ho curato il ciclo di seminari "La filosofia come arte di vivere" presso la Biblioteca Comunale di Rieti "Paroniana" con il beneplacito dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Rieti. Nell'anno accademico 2006-2007 sono stato docente a contratto per il master in Consulenza Filosofica attivato presso l'Università di Roma3. Attualmente insegno filosofia e storia presso il Liceo "I. Vian" di Bracciano (Liceo Classico sezione X).