Pubblicato in: pratica filosofica

Nietzsche: l’annuncio di Zarathustra. Il quinto vangelo


Associazione Culturale Suaviter Costruiamo Futuro

con il patrocinio del Comune di Bracciano

CICLO DI SEMINARI

Quali indicazioni ci dà la filosofia contemporanea per far fronte all’attuale crisi di valori?

Terzo incontro

Nietzsche: l’annuncio di Zarathustra. Il quinto vangelo

Sabato 14 marzo 2015 ore 17.30

Sala Conferenze Archivio Storico,

Piazza Mazzini, 5 (Piazza del castello) – Bracciano

 Conduce Francesco Dipalo consulente filosofico

e docente di filosofia presso il Liceo “I. Vian” di Bracciano

 Gli incontri (di 1h e 30 circa) sono aperti a tutta la cittadinanza. Non occorre alcuna preparazione di base per parteciparvi.

“Vi scongiuro, fratelli, ‘rimanete fedeli alla terra’ e non credete a quelli che vi parlano di sovraterrene speranze! Lo sappiano o no: costoro esercitano il veneficio. Dispregiatori della vita essi sono, moribondi e avvelenati essi stessi, hanno stancato la terra: possano scomparire!” – Così parlò Zarathustra, di F. Nietzsche – Dio costituiva il centro di gravitazione, il riferimento per le certezze e per i valori, ed è proprio questo il senso che deve avere la terra. Si tratta di stabilire che cosa rappresenta la “terra”. Nietzsche lo spiega subito: la “terra” è il corpo, la naturalità, gli istinti. Nella storia della filosofia, e in particolare nella tradizione platonica, il corpo è stato identificato con il male, con il peccato. L’anima doveva purificarsi, allontanandosene e liberandosi dalle passioni. Nietzsche inverte la prospettiva. La naturalità è la sorgente dei valori vitali, e vivifica anche l’anima. La repressione degli istinti impoverisce l’anima, ne comprime l’energia e la vitalità.

Annunci

Autore:

Ho studiato filosofia presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e mi sono laureato nell'aprile del 1990, relatore il prof. Gabriele Giannantoni, con una tesi in storia della filosofia antica intitolata "Vivere significa morire: analisi di alcuni frammenti eraclitei". Sono socio della SFI - Società Filosofica Italiana di cui curo il sito web. Da alcuni anni mi interesso di Pratiche Filosofiche e Consulenza Filosofica, collaborando con riviste scientifiche del settore, sulle quali ho all'attivo decine di pubblicazioni. Dal 2004 svolgo la professione di Consulente Filosofico e ho promosso una serie di iniziative filosofiche (Caffè Philo, Dialogo Socratico, Seminari di gruppo) aperte al pubblico. Nel giugno del 2005 ho partecipato come relatore al convegno "Pratiche filosofiche e cura di sé" presso l'Università di Venezia "Cà Foscari". Tra il settembre 2006 e il giugno 2007 ho curato il ciclo di seminari "La filosofia come arte di vivere" presso la Biblioteca Comunale di Rieti "Paroniana" con il beneplacito dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Rieti. Nell'anno accademico 2006-2007 sono stato docente a contratto per il master in Consulenza Filosofica attivato presso l'Università di Roma3. Attualmente insegno filosofia e storia presso il Liceo "I. Vian" di Bracciano (Liceo Classico sezione X).