Pubblicato in: filosofia

Il mondo è la patria del saggio: su Anassagora


Fu eminente di natali e per ricchezza, ma anche per magnanimità, ché cedette il suo patrimonio ai suoi famigliari. A costoro che lo accusavano di negligenza, rispose: «Perché non vi badate voi?» E alla fine si ritirò in solitudine e si diede alla contemplazione della natura e non badò ai pubblici affari. Quando un tale gli disse: «Non ti curi della patria?», rispose: «Taci! Molto m’importa della patria» e indicò il cielo.

Diogene Laerzio, Vite dei Filosofi 6-7

E a chi gli domandò una volta per che cosa mai fosse nato, rispose: «Per la contemplazione del sole, della luna e del cielo». A chi gli disse: «Sei rimasto privo degli Ateniesi», rispose: «Non io di loro,  ma essi di me». […] A chi si lamentava di dover morire in terra straniera replicò: «Da ogni punto della terra la discesa all’Ade è la stessa».

Diogene Laerzio, Vite dei Filosofi 10-11

Annunci

Autore:

Ho studiato filosofia presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e mi sono laureato nell'aprile del 1990, relatore il prof. Gabriele Giannantoni, con una tesi in storia della filosofia antica intitolata "Vivere significa morire: analisi di alcuni frammenti eraclitei". Sono socio della SFI - Società Filosofica Italiana di cui curo il sito web. Da alcuni anni mi interesso di Pratiche Filosofiche e Consulenza Filosofica, collaborando con riviste scientifiche del settore, sulle quali ho all'attivo decine di pubblicazioni. Dal 2004 svolgo la professione di Consulente Filosofico e ho promosso una serie di iniziative filosofiche (Caffè Philo, Dialogo Socratico, Seminari di gruppo) aperte al pubblico. Nel giugno del 2005 ho partecipato come relatore al convegno "Pratiche filosofiche e cura di sé" presso l'Università di Venezia "Cà Foscari". Tra il settembre 2006 e il giugno 2007 ho curato il ciclo di seminari "La filosofia come arte di vivere" presso la Biblioteca Comunale di Rieti "Paroniana" con il beneplacito dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Rieti. Nell'anno accademico 2006-2007 sono stato docente a contratto per il master in Consulenza Filosofica attivato presso l'Università di Roma3. Attualmente insegno filosofia e storia presso il Liceo "I. Vian" di Bracciano (Liceo Classico sezione X).

3 pensieri riguardo “Il mondo è la patria del saggio: su Anassagora

  1. bellissimo post ; immergersi , anche se solo per pochi attimi , nel pensiero di questi grandi pensatori del nostro passato. Proviamo a confrontare questi grandi personaggi, così ricchi di dignità e coerenza, con le attuali figure del mondo della politica ………..

    Mi piace

    1. essì in genere questo tipo di persone non fa carriera in politica… non a caso Anassagora “fu coinvolto in un processo (432 circa). Accusato di empietà per aver sostenuto che Luna e Sole non erano divinità, ma terra e pietra, fu condannato, riuscendo però a riparare a Lampsaco, dove morì nel 428.”

      Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.