Pubblicato in: storia

La Grande Guerra – Ciclo completo di lezioni su youtube


Parte prima: Lo scoppio del conflitto – I piani di guerra – L’opinione pubblica, la guerra e i governi
Parte seconda: L’interventismo italiano – L’Italia in guerra – La guerra di trincea. I costi umani
Parte terza: Il 1917. La grande stanchezza – L’intervento degli Stati Uniti e la sconfitta degli Imperi centrali. Le conferenze di pace
Pubblicato in: storia

Storia della Grande Guerra. Parte terza: Il 1917. La grande stanchezza – L’intervento degli Stati Uniti e la sconfitta degli Imperi centrali. Le conferenze di pace


Audio-lezione di storia per le classi quinte dei licei
Continua a leggere “Storia della Grande Guerra. Parte terza: Il 1917. La grande stanchezza – L’intervento degli Stati Uniti e la sconfitta degli Imperi centrali. Le conferenze di pace”
Pubblicato in: storia

Storia della Grande Guerra. Parte seconda: L’interventismo italiano – L’Italia in guerra – La guerra di trincea. I costi umani


Audio-lezione di storia per le classi quinte dei licei

Continua a leggere “Storia della Grande Guerra. Parte seconda: L’interventismo italiano – L’Italia in guerra – La guerra di trincea. I costi umani”
Pubblicato in: storia

Storia della Grande Guerra. Parte prima: Lo scoppio del conflitto – I piani di guerra – L’opinione pubblica, la guerra e i governi.


Audio-lezione di storia per le classi quinte dei licei
Continua a leggere “Storia della Grande Guerra. Parte prima: Lo scoppio del conflitto – I piani di guerra – L’opinione pubblica, la guerra e i governi.”
Pubblicato in: storia

La Prima Guerra Mondiale dal punto di vista italiano – Lezioni di A. barbero


Festival della Mente di Sarzana 2018.

L’entrata in guerra dell’Italia: diplomazia, piazze tra interventismo e neutralismo, retroscena, colpi di stato e di teatro.

Dalle “spallate” sull’Isonzo di Cadorna alla disfatta di Caporetto.

Dal Piave a Vittorio Veneto.

 

 

 

 

Pubblicato in: storia

I quattordici punti di Wilson (8 gennaio 1918)


La “nuova diplomazia” del presidente americano Wilson

[…]

Noi siamo entrati in questa guerra a causa delle violazioni al diritto che ci riguardano direttamente e rendono impossibile la vita del nostro popolo a meno che non siano riparate e il mondo sia assicurato per sempre che non si ripete­ranno. Perciò, in questa guerra, non domandiamo nulla per noi, ma il mondo deve esser reso adatto a viverci; e in particolare deve esser reso sicuro per ogni nazione pacifica che, come la nostra, desidera vivere la propria vita, stabilire liberamente le sue istituzioni, essere assicurata della giustizia e della correttezza da parte degli altri popoli del mondo come pure essere assicurata contro la forza e le aggressioni egoistiche. Tutti i popoli del mondo in realtà hanno lo stesso nostro interesse, e per conto nostro vediamo molto chiaramente che, a meno che non sia fatta giustizia agli altri, non sarà fatta a noi. Perciò il programma della pace del mondo è il nostro stesso programma; e questo programma, il solo possibile, secondo noi, è il seguente: Continua a leggere “I quattordici punti di Wilson (8 gennaio 1918)”

Pubblicato in: storia

Patto costitutivo (Covenant) della Società delle Nazioni (28 giugno 1919)


Allo scopo di promuovere la cooperazione internazionale, realizzare la pace e la sicurezza degli Stati, per mezzo di: l’impegno di non ricorrere in dati casi alle anni, lo stabilimento di rapporti palesi, giusti ed onorevoli fra le Nazioni, il fermo riconoscimento delle regole di diritto internazionale come norme effettive di condotta tra i Governi, l’osservanza della giustizia e il rispetto scrupoloso di ogni trattato nelle relazioni reciproche dei popoli civili, le A.P.C. hanno convenuto il presente “Patto della Società delle Nazioni”. Continua a leggere “Patto costitutivo (Covenant) della Società delle Nazioni (28 giugno 1919)”

Pubblicato in: storia

I quattordici punti di Wilson (8 gennaio 1918)


Noi siamo entrati in questa guerra a causa delle violazioni al diritto che ci riguardano direttamente e rendono impossibile la vita del nostro popolo a meno che non siano riparate e il mondo sia assicurato per sempre che non si ripeteranno. Perciò, in questa guerra, non domandiamo nulla per noi, ma il mondo deve esser reso adatto a viverci; e in particolare deve esser reso sicuro per ogni nazione pacifica che, come la nostra, desidera vivere la propria vita, stabilire liberamente le sue istituzioni, essere assicurata della giustizia e della correttezza da parte degli altri popoli del mondo come pure essere assicurata contro la forza e le aggressioni egoistiche. Tutti i popoli del mondo in realtà hanno lo stesso nostro interesse, e per conto nostro vediamo molto chiaramente che, a meno che non sia fatta giustizia agli altri, non sarà fatta a noi. Perciò il programma della pace del mondo è il nostro stesso programma; e questo programma, il solo possibile, secondo noi, è il seguente: Continua a leggere “I quattordici punti di Wilson (8 gennaio 1918)”

Pubblicato in: storia

Un uomo solo


 

 

 

 

 

 

 

 

 

– Brano tratto dal romanzo Un anno sull’Altipiano

di Emilio Lussu

Non si parlava più di nuovi assalti. La calma sembrava ridiscesa per lungo tempo sulla vallata. Dall’una parte e dall’altra, si rafforzavano le posizioni. I zappatori lavoravano tutta la notte. Il cannoncino da 37 continuava a darci fastidi, sempre invisibile. Rimaneva dei giorni interi senza sparare un colpo, poi, improvvisamente, apriva il fuoco contro una feritoia e ci feriva una vedetta. Continua a leggere “Un uomo solo”