Pubblicato in: storia

Convenzione del Popolo – An agreement of the people (1647)


Audio-lezione di storia e Cittadinanza e Costituzione per le classi quarte dei licei – Analisi del documento con osservazioni di carattere storico-politico e confronto con alcuni articoli della Costituzione Italiana del 1948 – Rivoluzione inglese – Lessico politico di base – Il documento e i relativi richiami agli artt. della Costituzione sono disponibili al link
Pubblicato in: storia

Le rivoluzioni inglesi del Seicento (con elementi di Cittadinanza e Costituzione) – Seconda lezione


Audio-lezione di storia per le classi quarte dei licei – Composizione del Parlamento inglese, la guerra civile, Oliver Cromwell, breve storia del sistema liberale, i partiti interni allo schieramento parlamentare – Per il filo conduttore del ciclo di lezioni vedi presentazione: https://storymaps.arcgis.com/stories/6ec7b0763c464d5ca02054fdc933b38a

Pubblicato in: storia

Le rivoluzioni inglesi del Seicento


Audio-lezione di storia per le classi quarte dei licei – Le rivoluzioni inglesi, Bill of Rights, Stato di Diritto, Parlamentarismo, Habeas Corpus, Laicità Per il filo conduttore del ciclo di lezioni vedi presentazione: https://storymaps.arcgis.com/stories/6ec7b0763c464d5ca02054fdc933b38a
Pubblicato in: storia

L’Italia di fine Ottocento


Audio-lezione di storia per le classi quarte dei licei – Crispi, Giolitti, Triplice Allenza, Colonialismo Italiano, Dogali. Adua, Fasci Siciliani, Scandalo della Banca romana, Moti di Milano, Gaetano Bresci, Assassinio Umberto I – Presentazione pdf
Pubblicato in: storia

Dalla Destra alla Sinistra storica – anni Settanta e Ottanta dell’Ottocento


Audio-lezione di filosofia per le classi quarte dei licei – Sinistra storica, Depretis, trasformismo, legge Coppino, legge elettorale italiana del 1882, Andrea Costa, Partito Socialista Italiano, crisi economica anni Ottanta, emigrazione – Rispondo ad eventuali domande degli studenti nella sezione commenti pubblici
Pubblicato in: storia

Risorgimento: I problemi dell’Italia post unitaria – seconda lezione


Audio-lezione di storia per le classi quarte dei licei – Brigantaggio, corso forzoso, tassa sul macinato, Quintino Sella, questione romana, Pio IX, terza guerra d’indipendenza, Aspromonte, Garibaldi, Porta Pia, legge delle Guarentigie, non expedit
Pubblicato in: storia

Risorgimento – I problemi dell’Italia post-unitaria


Audio-lezione di storia per le classi quarte dei licei
Problemi post-unitari, analfabetismo, brigantaggio, arretratezza economica, Destra storica, Sinistra storica, sistema elettorale
Pubblicato in: storia

Risorgimento – L'Italia finisce ecco quel che resta Prezzolini – Terza Lezione


Audio-Lezioni di storia per le classi quarte dei licei Lettura e commento del cap XXVI de L’Italia finisce ecco quel che resta di Giuseppe Prezzolini (1958) IL RISORGIMENTO ITALIANO: Una rivoluzione compiuta dagli altri https://francescodipalo.wordpress.com/2016/10/30/giuseppe-prezzolini-litalia-finisce-ecco-quel-che-resta-2/
Pubblicato in: storia

Risorgimento – Intermezzo: Le correnti di pensiero risorgimentali – Le Guerre d’Indipendenza


Audio-lezione di storia per le classi quarte dei licei Correnti di pensiero risorgimentale. Democratici vs. liberal-moderati. Unitaristi vs. federalisti. Mazzini, Cattaneo, Gioberti, Balbo, D’Azeglio. Dalla Prima Guerra di Indipendenza (1848) alla presa di Roma (1870).
Pubblicato in: storia

Risorgimento – “L’Italia finisce ecco quel che resta” di G. Prezzolini – Seconda Lezione


Audio-Lezioni di storia per le classi quarte dei licei Lettura e commento del cap XXVI de L’Italia finisce ecco quel che resta di Giuseppe Prezzolini (1958) IL RISORGIMENTO ITALIANO: Una rivoluzione compiuta dagli altri https://francescodipalo.wordpress.com/2016/10/30/giuseppe-prezzolini-litalia-finisce-ecco-quel-che-resta-2/

Pubblicato in: storia

Risorgimento – “L’Italia finisce ecco quel che resta” di G. Prezzolini – Prima Lezione


Audio-Lezioni di storia per le classi quarte dei licei
Lettura e commento del cap XXVI de L’Italia finisce ecco quel che resta di Giuseppe Prezzolini (1958) IL RISORGIMENTO ITALIANO: Una rivoluzione compiuta dagli altri https://francescodipalo.wordpress.com/2016/10/30/giuseppe-prezzolini-litalia-finisce-ecco-quel-che-resta-2/

Pubblicato in: scuola, storia

Risorgimento – Introduzione: i tre miti fondativi del nostro paese


In questa audio-lezione provo a delineare e a sfatare i tre miti fondativi del nostro paese: Risorgimento, Grande Guerra, Resistenza. A questi ne vorrei aggiungere un quarto, quello che i docenti della scuola pubblica italiana siano tutti “in ferie” o siano eternamente secondi al resto del mondo… Il vittimismo, l’esterofilia, del resto, sono altre caratteristiche tipicamente italiche… ma noi, pur criticamente, siamo orgogliosi del nostro paese, della nostra scuola e dei nostri ragazzi.

Pubblicato in: storia

Manifesto degli Eguali


Eguaglianza di fatto, ultimo scopo dell’arte sociale. CONDORCET, Tableau de l’esprit humain, p. 329.

POPOLO DI FRANCIA!

Per quindici secoli tu hai vissuto schiavo e perciò infelice. Da sei anni tu respiri a fatica nell’attesa dell’indipendenza, della felicità e dell’eguaglianza.

L’EGUAGLIANZA! primo voto della natura, primo bisogno dell’uomo, e principale nodo di ogni associazione legittima! Popolo di Francia! tu non sei stato favorito piú delle altre nazioni che vegetano su questo globo sventurato! Sempre e dovunque la povera specie umana, abbandonata ad antropofagi piú o meno astuti, serví di zimbello a tutte le ambizioni, di pastura a tutte le tirannidi. Sempre e dovunque si cullarono gli uomini con belle parole: mai e in nessun luogo con la parola essi hanno ottenuto la cosa. Da tempo immemorabile ci sentiamo ipocritamente ripetere: gli uomini sono uguali; e da tempo immemorabile la piú avvilente, la piú mostruosa ineguaglianza pesa insolentemente sul genere umano. Da quando esistono società civili, il piú bell’appannaggio dell’uomo è riconosciuto senza opposizioni, ma non si è ancora potuto realizzare una sola volta: l’eguaglianza non è mai stata altro che una bella e sterile finzione della legge. Oggi che è reclamata a piú alta voce, ci si risponde: Tacete, miserabili! L’eguaglianza di fatto è solo una chimera; contentatevi dell’eguaglianza presuntiva: siete tutti eguali di fronte alla legge. Canaglia, che piú ti occorre? Legislatori, governanti, ricchi proprietari, ascoltate alla vostra volta.

Continua a leggere “Manifesto degli Eguali”
Pubblicato in: storia

La seconda pace di Parigi e la Quadruplice Alleanza (20 novembre 1815)


Risultati immagini per La seconda pace di Parigi e la Quadruplice Alleanza

La seconda pace di Parigi (20 novembre 1815)

Nel nome della Santissima e Indivisibile Trinità!

Le potenze alleate, avendo, per i loro sforzi congiunti e per il successo delle loro armi, salvato la Francia e l’Europa dagli sconvolgimenti da cui sono state minacciate dall’ultimo tentativo di Napole­one Bonaparte e dal sistema rivoluzionario ricreato in Francia per far riuscire questo attentato, condi­vidono oggi con S.M. cristianissima il desiderio di rafforzare, con il mantenimento inviolabile dell’autorità reale e la rimessa in vigore della Carta costituzionale, l’ordine di cose felicemente ristabilito in Francia; e condividono pure il desiderio di ristabilire fra la Francia e i suoi vicini la fiducia e la benevolenza reciproca che i funesti effetti della rivoluzione e del sistema di conquiste avevano turbato per così lungo tempo. Continua a leggere “La seconda pace di Parigi e la Quadruplice Alleanza (20 novembre 1815)”

Pubblicato in: storia

La Santa Alleanza (Parigi, 26 settembre 1815)


Nel nome della Santissima e Indivisibile Trinità.

Le Loro Maestà l’Imperatore d’Austria, il Re di Prussia e l’Imperatore di tutte le Russie, in conse­guenza dei grandi avvenimenti che hanno contrassegnato in Europa il corso degli ultimi tre anni, e principalmente delle grazie che è piaciuto alla Divina Provvidenza di spargere sugli Stati, i cui Governi hanno riposto in lei sola la loro fiducia e la loro speranza, avendo acquistato l’intima convinzione che è necessario stabilire il cammino da seguire dalle Potenze nei loro scambievoli rapporti sulle sublimi verità che c’insegna l’eterna religione di Dio Salvatore. Dichiarano solennemente che il presente Atto non ha per scopo che di manifestare la loro ferma determinazione di non prendere per norma della loro condotta, sia nell’amministrazione dei loro rispettivi Stati, sia nei loro rapporti politici con qualun­que altro Governo, che i precetti di questa santa religione; precetti di giustizia, di carità e di pace, i quali, lungi dall’essere unicamente applicabili alla vita privata devono, al contrario, influire diretta­mente sulle risoluzioni dei Principi e guidare tutti i loro passi, essendo il solo mezzo di consolidare le umane istituzioni e di rimediare alle loro imperfezioni.

In conseguenza le LL.MM. hanno convenuto gli articoli seguenti: Continua a leggere “La Santa Alleanza (Parigi, 26 settembre 1815)”