Pubblicato in: creatività

PIETRAIA NIETZSCHIANA (3)


Un cielo profondo a portata di mano
nuvole basse di panna da violentare
affondandovi le mani
senza ritegno
profonda benrotonda superficialità
signora occhi di civetta
azzurra custode del più profondo e ridicolo tra i segreti!
Un progetto per allucinogeno
come contare qualcosa
bisogna pur dare un senso
le regole del gioco
per te, soltanto per te
sorprendendosi di tanto in tanto
a giocare con castelli di sabbia in riva al mare
eterno luminoso fanciullo in lotta perenne con le onde
che tutto infrangono.

Questi oggetti queste persone
queste maschere e discorsi
guarda la forza centrifuga di questo tempo folleggiante
perso mai più ritrovato sempre ricadente su sè medesimo
i balocchi di un bimbo innocente
spezzati infranti da una parte gettati
il regno di un fanciullo il tuo tempo.

Ho esplorato me stesso
lungo abissi barcollando e costoni dirupati
a ginestre e incerti rami d’olivo aggrappandomi
avevo le vertigini e lo stomaco in subbuglio
chiusi gli occhi la vista acuta dell’aquila in sogno bramando
per mano una dea mi prese
accarezzò il petto umido di desideri mai espressi
un peana al dio sterminatore per me recitò
Fu così che appresi l’arte
di plasmare il mio sentire con l’argilla dell’attimo.

Piove
Va ticchettando un ditirambo a Dioniso
Non mi interessa.

Autore:

Ho studiato filosofia presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e mi sono laureato nel 1990, relatore il prof. Gabriele Giannantoni, con una tesi in storia della filosofia antica intitolata "Vivere significa morire: analisi di alcuni frammenti eraclitei". Sono socio della SFI - Società Filosofica Italiana di cui curo il sito web. Da alcuni anni mi interesso di Pratiche Filosofiche e Consulenza Filosofica, collaborando con riviste scientifiche del settore, sulle quali ho all'attivo decine di pubblicazioni. Dal 2004 svolgo la professione di Consulente Filosofico e ho promosso una serie di iniziative filosofiche (Caffè Philo, Dialogo Socratico, Seminari di gruppo) aperte al pubblico. Attualmente insegno filosofia e storia presso il Liceo "I. Vian" di Bracciano (Liceo Classico sezione X). Utilizzo la filosofia in pratica sia durante le lezioni ordinarie che in altre "straordinarie" occasioni (passeggiate filosofiche nel bosco, dialoghi socratici a tema, ecc.). A scuola provo a tener aperto uno "sportello" di consulenza filosofica rivolto ai grandi ed ai meno grandi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...